telephone

Quì radio Londra


Brick Lane a Londra

Brick Lane a Londra

Brick Lane, uno dei mercatini più interessanti di Londra

Brick Lane è una lunga via che si trova più o meno a ridosso della City, in East London, un tempo quartiere povero e poco raccomandabile, che nel secolo scorso è stato addirittura lo scenario, alla fine del diciannovesimo secolo, dei crimini di Jack the Ripper. Era anche famosa per le industrie tessili e le birrerie, al numero civico 91 c'era la vecchia Old Truman Brewery, oggi centro artistico-culturale. Il suo nome, Brick lane, deriva dall'attività di produzione di mattoni, attiva nei secoli scorsi, che ancora oggi caratterizzano molti degli edifici del quartiere. Quest'estate è stato anche uno dei luoghi delle Olimpiadi 2012, presso l'Olympic park. Per saperne di più sulla storia locale si può andare all'Eastside Bookshop, al 161 di Brick Lane, libreria specializzata proprio nella storia del quartiere, e dell'East End in generale.

Essendo un quartiere prevalentemente musulmano, non poteva mancare una moschea, Jamme Masjid, in Fournier street, che nacque però come cappella ugonotta, e in seguito è stata una sinagoga ebraica. Passando davanti ai negozi capita spesso di sentire le prediche dell'Imam, che vengono da video perennemente accesi, sistemati all'interno dei negozi stessi...

Nel corso degli anni ci sono stati molti cambiamenti, adesso è una zona molto popolare, residenza di una numerosa comunità bengalese, piena di ristoranti indiani, ma anche di gallerie d'arte, e ormai famosa anche per un mercato domenicale, Brick Lane market, appunto, un tempo mercato dove i contadini vendevano prodotti agricoli fuori dalla City, oggi vi si può trovare assolutamente di tutto : dai vestiti, alle bambole, ai rubinetti, alle ruote di biciclette, all'immancabile abbigliamento vintage, mobili art déco, pianoforti, e così via, e tutto, o quasi, a prezzi stracciati. Proseguendo da Brick Lane verso Columbia road c'è anche il mercato floreale, che consiglio vivamente, dove si possono trovare, ad esempio, bellissime orchidee per poche sterline.
Ci sono anche molti negozi di stoffe e sari di seta, anche se ultimamente sono un po' diminuiti.

E' un quartiere molto frequentato dai giovani, anche perchè è vicino alla London Metropolitan University, ed ospita l'Istituto Marangoni, una delle maggiori scuole di moda italiane a Londra.
Da un po' di anni hanno aperto anche diversi music club, dove si fa musica dal vivo (ad esempio il Vibe Bars beer garden, o il 93 Feet East), ma la domenica ci sono in giro molti musicisti di strada, che contribuiscono a dare alla zona un'atmosfera colorata e vibrante.
Per mangiare, oltre ai ristoranti veri e propri, che in modo un po' invadente richiamano all'assaggio della cucina indiana e bengalese, ci sono molte bancarelle dove si possono trovare varie specialità : indiane, arabe, cinesi, messicane, ecc., ma ci sono anche posti dove si può mangiare (per lo più cucina indiana) spendendo poco, tra questi è da prendere in considerazione Sweet and Spicy, ottimo rapporto qualità-
prezzo, una sorta di self-service che propone ogni giorno menù diversi di antipasti, curries, dolci, e l'immancabile lassì, la tipica bevanda indiana a base di yogurt.

Un'altra caratteristica di Brick Lane è senz'altro la street art, un'infinità di graffiti e di colori ovunque, tanto che è spesso stata utilizzata come sfondo in vari video musicali (ad esempio “All these things that I've done” dei Killers).
Essendo il cuore della comunità bengalese, Brick Lane è anche uno dei luoghi in cui si celebra il Baishaki Mela, cioè il capodanno bengalese, nel mese di agosto. Qui si celebra con una parata in costumi tradizionali, ma fortunatamente senza elefanti e tigri, come avviene in Bangladesh. Al loro posto si esibiscono musicisti, ballerini e giocolieri tra Brick Lane, Allen Gardens e Weaver fields.

Anche la vita notturna, in questa zona, è piuttosto movimentata : quasi tutti i giorni ci sono locali dove si può ascoltare musica dal vivo, in genere elettronica, hip hop, rock. Altri luoghi che, come si dice, fanno tendenza, sono certamente il Big Chilly bar, sempre affollatissimo, a partire dal tardo pomeriggio, e il Bagel Bake shop, un posto che, diversamente dagli altri (qui i locali notturni non hanno gli orari mediterranei) rimane aperto fino alle 2, ora in cui, tra l'altro, viene servita la bagel calda con formaggio e salmone. Oltre ai locali, per gli appassionati di musica, segnalo in zona il Rough Trade shop, negozio di dischi legato alla storica etichetta discografica nata nel 1978 Rough Trade Records, che ha lanciato artisti quali gli Smiths, o i Libertines, per fare dei nomi. Il negozio, enorme, ospita spesso anche concerti dal vivo. In realtà ci sono altri negozi di dischi, ma vendono solo musica bengalese ed asiatica.
Oltre al mercato, spesso la domenica ci sono vari tipi di attività che si svolgono per la strada : a parte la musica, di cui ho già parlato, si può assistere a danze, individuali o di gruppo, giochi, l'ultima volta che ci sono stata c'era una gara di scacchi.

Il prossimo 22 ottobre Brick Lane ospiterà un festival di musica : “Oxjam Brick Lane takeover”, parte del festival musicale nazionale di Oxfam che si tiene dal 2006, e che quest'anno si estenderà anche a Shoreditch. L'attrazione principale sarà la musica, con concerti dal vivo nei vari locali della zona, ma ci saranno anche body art, ed altre iniziative.

Ultimamente è uscito anche un film su Brick Lane (in italiano si intitola “Sette mari, tredici fiumi”, tratto dal libro della londinese Monica Ali, che racconta la storia di una giovane donna bengalese che sposa un uomo molto più vecchio di lei, e viene a vivere appunto a Brick Lane, dove incontra un uomo molto diverso da quello che ha sposato, e più giovane di lei. Il film racconta attraverso la storia della protagonista circa vent'anni di storia della comunità bengalese a Londra, le battaglie contro le tradizioni, le lotte interne tra bande e fazioni religiose, ed anche l'emancipazione
femminile.

Brick Lane è certamente un mercato diverso da quelli, ad esempio, di
Camden o Portobello, non è ancora assediato dai turisti, ed ha veramente un carattere multiculturale, di cui ci si può rendere conto a partire dai suoi colri, dai suoni, e dagli inconfondibili odori.

Per arrivare a Brick Lane bisogna prendere la line della metropolitana Hammersmith & City (quella rosa) e scendere ad Aldgate East, entrando subito nel cuore del mercato, oppure prendere la Central line (quella rossa) e scendere a Liverpool street, per poi fare un breve pezzo di strada a piedi, entrare nel quartiere, ed arrivare infine al mercato.

Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi articoli inseriti

Search

Cerca hotel

Check-in

Check-out

Search

Chi siamo

Siamo London Europe Service una delle prime organizzazioni italiane nate negli anni 90 a Londra e cresciute nell' era di Internet. Grazie alla collaborazione di professionisti specializzati in diverse materie siamo in grado di offrire servizi per privati che arrivano a Londra e imprese che vogliono entrare nel mercato Inglese

about bottom

Contatti

Contatti & Marketing

Telephone IT : +39 3471098290
Telephone UK : +44 7958184874
Email : londonservice@yahoo.it

 

London Europe Service LTD
116, King's Cross Road 
London WC1X 9NH

by appointment only
Monday to Friday: 10am to 7pm
Saturday and Sunday: Closed